Per poter utilizzare il sito devi abilitare JavaScript!

Il sito di baratto online asincrono per lo scambio, il riuso e il riutilizzo di oggetti usati, nonché banca del tempo.

ricercaoggetti
Tutte le categorie
    Tutte le regioni
      Tutte le province
        Tutti gli annunci

        Lotti Cerco Avvisi

        ricercapersone

        domande & faq

        Cos'è e come funziona

        Cos’è cose(in)utili?
        È un sito di baratto, che ti permette di pubblicare annunci per lo scambio di oggetti o di prestazioni di tempo.
        La filosofia che lo ha fatto nascere è illustrata qui.
        È una forma “evoluta” di baratto, il baratto asincrono: non è necessario che lo scambio sia diretto (tu dai una cosa a me e io ne do una a te), ma può essere effettuato con qualunque membro della comunità, perché è regolato da un sistema di crediti.
        Il baratto diretto viene accettato, ma solo per annunci specifici e solo se indicato nella descrizione dell'annuncio.

        Cosa scambio?
        Qualsiasi oggetto che non ti serve più e che ritieni possa interessare a qualcun altro. Qualcosa che hai prodotto tu con le tue mani, e naturalmente il tuo tempo, come in una banca del tempo (per le FAQ di tempoutile clicca qui).
        Se hai una serie di oggetti di poco valore e simili fra loro (per esempio tutine e body per bambini) puoi anche riunirli in un lotto. In quel caso, se usi la modalità "lotto" potrai gestire l'annuncio come un insieme unico, ma con un semplice click potrai dividerlo in quanti annunci vorrai.

        Posso vendere su cose(in)utili?
        No, qui puoi solo scambiare o donare.

        Come funziona?
        Qui te lo spiego in breve, nella pagina come funziona è spiegato in dettaglio, con un simpatico schemino.
        Hai un oggetto che vorresti barattare, oppure vuoi mettere a disposizione il tuo tempo.
        Pubblichi un annuncio assegnando a quell’oggetto un certo numero di crediti (per stabilire quanto, leggi le risposte successive). Le prestazioni di tempo invece valgono tutte 12 crediti all’ora. Chi è interessato al tuo annuncio ti contatta e avviene lo scambio.
        In quel momento, i crediti che lui “ti deve” passano a te, e puoi usarli per ottenere altri oggetti o altre prestazioni di tempo.

        Il sito è gratuito?
        L'iscrizione e l'utilizzo di tutti i servizi di cose(in)utili sono gratuiti.
        Nel futuro cercheremo di trovare qualche forma di finanziamento in modo che il sito possa sostenersi.
        Forse una piccola quota di abbonamento annuale (ma è ancora tutto da decidere!).

        I crediti

        Quanto vale un credito?
        I crediti non hanno nessun valore al di fuori di cose(in)utili.
        Però è necessario un riferimento, altrimenti non sai a quanto proporre i tuoi articoli, quindi 1 credito = 1 euro.

        Come decido che valore in crediti ha un oggetto?
        Io farei così: ti metti nei panni di una persona a cui quell’oggetto serve ancora e pensi a quanto saresti disposto a pagare per averlo. Quella è la quantità di crediti che gli puoi assegnare.
        Puoi modificarla quando vuoi, così come puoi aggiornare i dati relativi ad ogni tuo annuncio, nell'area riservata, almeno finché l'annuncio non è prenotato.
        Tutte le prestazioni di tempo invece sono valutate allo stesso modo: 1 ora = 12 crediti (valgono anche le frazioni di ora: mezz'ora 6 crediti, un quarto d'ora 3 crediti).

        Posso comprare i crediti?
        No, non puoi, non è nello spirito di cose(in)utili.

        E allora come inizio a scambiare?
        Avrai anche tu degli oggetti che non ti servono più e che vorresti rimettere in circolo; se inizi a scambiarli otterrai i crediti che ti serviranno per ottenere alte cose.
        La finalità del sito è proprio quella di ridare vita agli oggetti e di evitare tutto l’inquinamento e lo spreco che si produrrebbero se quell’oggetto dovesse essere comprato nuovo dal tuo “acquirente”.
        E se non hai nulla da rimettere in circolo, puoi mettere a disposizione il tuo tempo!
        Con tempoutile puoi metterti in contatto con persone della tua zona che hanno bisogno della tua competenza, qualunque essa sia (perché tutti sappiamo fare bene qualcosa!).

        Gli annunci

        Come si pubblica un annuncio?
        È semplicissimo! Prima ti devi iscrivere, poi – una volta che sei loggato – nella finestrella in alto a destra troverai la scritta “nuovo annuncio”.
        Inserirai un titolo, una descrizione, delle foto, e il gioco è fatto!

        Una volta pubblicato, posso modificare un annuncio?
        Certo! Quando apri la pagina del tuo annuncio, se sei loggato, in alto a destra trovi la scritta “cambia”. Da lì puoi modificare tutto.

        Il mio annuncio ha una scadenza?
        No, gli annunci non scadono, ma se vuoi puoi disattivarlo in qualunque momento, togliendo il flag “attivo”, che è il primo dato che incontri quando apri la pagina di modifica dell'annuncio, oppure cliccando su Disattiva nell'elenco degli annunci attivi del tuo profilo. In questo modo il tuo annuncio non risulterà più visibile da nessuna parte.
        Dopo 30 giorni, l'annuncio diventerà eliminabile e lo potrai cancellare definitivamente.

        C'è una sorta di guida per pubblicare l'Annuncio Perfetto?
        Sì, la trovi proprio qui :)

        Cosa sono gli annunci di tipo "lotto"?
        Sono annunci che contengono un insieme di oggetti, servono per poter facilitare al massimo la loro gestione. C'è una piccola guida su come funzionano nel dettaglio proprio qui :)

        Le spedizioni

        Come la mettiamo con le spedizioni?
        Le spedizioni sono la nota dolente del baratto, diciamolo pure, soprattutto quando è "indiretto", come qui su cose(in)utili.
        Se infatti io metto a disposizione un oggetto che ti piace e te lo spedisco, devo anticipare le spese di spedizione.
        Scrivo "anticipare" perché è uso comune che le spese di spedizione vengano sostenute da chi riceve l'oggetto, e credo che sia una pratica dettata dal buon senso, quindi corretta.

        Però... fortunatamente c'è un però a questa situazione: cose(in)utili è il primo sito di baratto che permette di gestire le spedizioni collettive!!
        E come funziona?
        Le varie community che si formano in giro per l'Italia si riuniscono in gruppi, e si organizzano per ottimizzare le spedizioni. Non più da singolo a singolo, ma molto spesso da gruppo a gruppo, in modo da barattare di più, meglio, spendendo meno (spesso a costo zero, sfruttando chi viaggia)!

        Resta comunque un fatto: se potete scambiare con chi abita vicino a voi, tutti ci guadagnano.
        Voi, il vostro portafogli, l'ambiente (non dimentichiamoci che la merce, per viaggiare, usa il carburante), i rapporti sociali... e inoltre si vede subito l'oggetto e si verifica se è conforme alle aspettative.
        Riassunto: diffondete cose(in)utili il più possibile, conviene a tutti!!

        Qualche idea su come gestire le spese di spedizione?

      • Ricarica Postepay: è il metodo più utilizzato fra "barattanti" perché il più veloce e pratico.
        Esempio: io ti spedisco un pacco e anticipo le spese di spedizione, ma ti chiedo di fare un accredito sulla mia carta Postepay uguale all'importo delle spese di spedizione che ho sostenuto.
        Chiunque infatti può ricaricare qualunque carta Postepay, a patto di conoscerne il numero, e il nome del titolare.
        La ricarica, se effettuata in posta, costa 1 euro.

      • Si consulta la "lista vorrei..." dell'altro, e si vede se c'è qualcosa di nostro interesse.
        In questo caso, se io spedisco a te e tu spedisci a me, le spese in genere si annullano.

      • Si includono nei crediti le spese di spedizione.
        Esempio: metto a disposizione un oggetto per 10 crediti, e spedirlo mi costerebbe 5 crediti.
        Decido di chiedere 15 crediti a chi scambia con me, in modo da coprire le spese di spedizione che sosterrò.

        Conviene usare questo metodo solo se si baratta spesso, altrimenti si rischia di spendere euro veri (per la spedizione) in cambio di crediti che però si possono utilizzare solo su cose(in)utili.
        N.B. Esistono due metodi pratici per rimborsare i crediti delle spedizioni:
        1. Si decide l'importo prima di accettare lo scambio e si adeguano i crediti di conseguenza. Dalla richiesta di scambio in poi, infatti, il numero di crediti associato ad un annuncio non può più essere modificato.
        2. Si utilizza il box "Rimborsa la spedizione con ... tuoi crediti" all'interno della pagina dell'annuncio già scambiato: chi ha ricevuto l'oggetto e quindi è tenuto a rimborsare le spese di spedizione, si reca nella pagina dell'annuncio già scambiato e inserisce lì il numero dei crediti da rimborsare.

      • Contrassegno: metodo sicuro, ma un po' più macchinoso, in genere non ne vale al pena.
        Esempio: ti spedisco un pacco per cui tu dovresti sostenere - ammettiamo - 5 euro di spese.
        Vado in posta e - teoricamente - faccio un contrassegno di 5 euro. In questo modo, quando tu ricevi il pacco, per ritirarlo devi pagare 5 euro al postino.
        In seguito le poste provvedono a mandare a me un assegno di tale cifra, che dovrò poi andare in posta a ritirare.
        In pratica, siccome il contrassegno ha un suo costo di 1,80 euro, questo andrebbe aggiunto alla cifra, che diventerebbe 6,80 euro.
        Tutto sommato, mi pare un metodo scomodo, soprattutto per chi spedisce, che deve andare in posta due volte!

      • Le staffette! Informarsi chiedendo su Parliamone (l'area di discussione di cose(in)utili), oppure agli utenti vicini geograficamente o del proprio gruppo, se c'è qualcuno che si deve già recare in zona, e "sfruttare" il suo viaggio.

      • Qui trovate le tariffe di spedizione delle Poste.
        Esistono anche altri servizi, che ritirano il pacco a domicilio, sono molto comodi: spediamo.it, tnt-click, myship, spedire.com, comespedire, Spedizioni Logistics.

        Se trovate altri modi soddisfacenti di scambiarvi oggetti a distanza, fateceli sapere :)

      • Come mi devo comportare in caso voglia chiedere in scambio oggetti di valore o di *dubbia provenienza* ?
        E' capitato a volte che ci arrivassero delle domande in tal senso, soprattutto quando gli scambi coinvolgevano ad esempio telefonini o comunque oggetti costosi. Prima di tutto ricordiamo che cose(in)utili è il semplice mezzo attraverso il quale due persone vengono in contatto, e come tale non ha nessuna responsabilità civile o penale in tal senso (come da disclaimer e regolamento); detto questo, la cosa più sensata da fare, in caso di dubbio, è chiedere alla controparte un'autocertificazione nella quale si possa leggere nero su bianco quello che ci interessa sapere: ad esempio che l'oggetto non sia frutto di ricettazione, che sia effettiva proprietà dell'utente, e ogni altra cosa che possa far stare più tranquilli. Se l'utente che scambia è serio non avrà nessun problema a produrre un documento simile, in caso contrario nel dubbio è meglio rinunciare allo scambio.
      • I feedback

        Come faccio a rilasciare un feedback al termine di un baratto?
        Quando lo scambio sarà concluso, avrai la possibilità di rilasciare un feedback sull'utente con cui lo hai effettuato entrando nel tuo profilo, nel menu Feedback -> Da dare. Tutta la procedura comunque è guidata dalle email che riceverai ai vari passaggi.

        Perché viene rilasciato un feedback su di me anche se ho soltanto ricevuto un oggetto?
        Anche chi riceve, non soltanto chi propone, è tenuto ad avere un comportamento corretto, per esempio presentandosi all'appuntamento per un baratto, oppure ritirando il pacco che un altro utente gli ha spedito o ancora rimborsando le spese di spedizione dovute.

        I miei dati

        I miei dati sono pubblici?
        No, i tuoi dati sono privati, gli unici che vengono visualizzati pubblicamente sono il tuo username e la località in cui abiti. Ti consigliamo di NON inserire i tuoi dati nell’annuncio, ci penserà cose(in)utili a comunicare i tuoi dati alla persona con cui stai portando avanti il baratto (e solo a lei!).

        In che momento i miei dati personali vengono comunicati ad altri?
        I tuoi dati personali (nome, indirizzo, email) vengono comunicati esclusivamente a chi è interessato a barattare con te, e in questi due casi:
        1. tu richiedi uno scambio -> cose(in)utili manda i tuoi dati alla persona a cui lo richiedi
        2. qualcuno richiede uno scambio a te: cose(in)utili comunica i tuoi dati solo nel momento in cui tu accetti il baratto, ammesso che lo accetti (puoi anche rifiutare)

        Come posso contattare l’utente, in alternativa?
        Puoi usare l’area messaggi dell’annuncio. In ogni annuncio, accedendovi una volta che hai fatto il login, troverai in basso a destra il pulsante “messaggio”, oltre a quello per richiedere lo scambio.
        Il messaggio che scriverai sarà pubblico è verrà visualizzato proprio lì, nella pagina dell’annuncio.
        Oppure se vuoi scrivergli in privato, puoi lasciargli un messaggio dalla sua scheda utente (quella che visualizzi cliccando sul suo username). Gli verrà inviata una notifica via email.

        Vorrei...

        Che cos'è la lista vorrei...?
        È la lista di ciò che ti piacerebbe ricevere e che non hai trovato su cose(in)utili.
        È uno strumento importante: usatela voi stessi (è quasi magica, quello che scrivete lì sopra di solito prima o poi arriva ;)), e consultatela quando scambiate con qualcuno: potrebbe essere che abbiate un oggetto che quella persona vorrebbe!

        Da dove la gestisco?
        La gestisci dall'area personale, a cui accedi cliccando su “profilo” (finestrella in alto a destra, una volta che sei loggato).

        Come faccio a sapere ciò che gli altri utenti vorrebbero?
        Esiste una pagina in cui sono riuniti tutti i desideri degli utenti di cose(in)utili e la raggiungi cliccando su la gente vorrebbe... in home page. Da lì puoi fare una ricerca, per scoprire se qualcosa che tu possiedi è nella lista dei desideri di qualche utente.

        cerca(e)trova!

        Cos'è cerca(e)trova?
        Si tratta di una funzione automatica che cerca gli annunci per te!
        Vorresti qualcosa che su cose(in)utili la momento non è disponibile? Ok, entra nel tuo profilo (finestrella in alto a destra, quando sei loggato) e compila il tuo cerca(e)trova!, che si trova nel menu Vorrei...

        Il sistema cercherà esattamente quello che inserisci lì (è di fatto una chiave di ricerca), quindi mi raccomando, inserisci solo parole singole, mai frasi.
        Non appena qualcuno su cose(in)utili pubblicherà l'oggetto dei tuoi desideri... zac! ti arriverà un'email e sarai il primo a saperlo, e magari a richiedere lo scambio!

        Buoni baratti, e per qualunque domanda a cui non hai trovato una risposta contattaci a info@coseinutili.it

        © 2017 cose(in)utili